Fase di fioritura nelle piante di cannabis: una guida per principianti

In questo articolo troverai informazioni sulla fioritura della cannabis, settimana per settimana, con foto e immagini. La fase di fioritura nelle piante di cannabis è il periodo in cui coltivano le loro gemme. Dopo alcune settimane di crescita vegetativa, le piante di cannabis saranno in grado di fiorire quando il fotoperiodo cambia. Impara come prenderti cura della tua pianta in questa fase per raccogliere gemme di qualità!

Quando inizia la fase di fioritura?

Palcoscenico fiorito all’aperto

Crescendo all’aperto, le piante inizieranno la fase di fioritura quando i giorni si accorciano, di solito quando arriva l’autunno.

Palcoscenico fiorito all’interno

Affinché le piante di cannabis entrino nella fase di fioritura nelle colture interne, il fotoperiodo deve essere passato a 12 ore di luce / 12 ore di tempo buio.

I ceppi autofiorenti non hanno bisogno di un cambio fotoperiodo per iniziare la fioritura, la loro fase vegetativa dura circa 4 settimane e quindi cambia automaticamente fase.

Quanto dura la fase di fioritura?

La durata della fase di fioritura varia tra i diversi ceppi.

La fase di fioritura nelle piante di cannabis di solito va da 8 a 11 settimane, a seconda del ceppo. Di solito è diviso in settimane o tre fasi. Il periodo di fioritura per i ceppi Indica è in genere di circa 8 settimane, ma potrebbero essere impiegate fino a 10 settimane. I ceppi sativa possono richiedere fino a 10-12 settimane. In genere, i ceppi ibridi richiederanno fino a 6-10 settimane per svilupparsi completamente.

Come faccio a sapere se la mia pianta è maschio o femmina?

Ecco una rapida guida visiva su come dire se la tua pianta di cannabis è maschio, femmina o hermaphrodite. Per ulteriori informazioni e suggerimenti su come scoprirlo, leggi il nostro articolo completo sulla determinazione del sesso di una pianta di cannabis.

Requisiti di coltivazione di base per la fioritura delle piante di cannabis

Illuminazione

La luce è molto importante in ogni fase del ciclo di vita della pianta di Cannabis, ma nella fase di fioritura è fondamentale mantenere un Fotoperiodo: 12 ore di luce / 12 ore di oscurità. Non interrompere i periodi bui aprendo “solo per un secondo” il tuo ambiente in crescita. La leggera contaminazione può causare al tuo impianto di rallentare il processo in erba o persino di revegetare (tornare allo stadio di veg) o iniziare a produrre fiori di enfafrodite.

Temperatura

Le piante di cannabis nella fase di fioritura prosperano a temperature intorno ai 18° – 26 °C. Di conseguenza, le temperature al di sotto di questo intervallo possono influenzare negativamente la pianta, o addirittura ucciderla se è esposta a temperature di congelamento per un lungo periodo. Temperature inferiori a 17°C possono rallentare la crescita della pianta e temperature molto basse (sotto i 2°C?) possono danneggiare irreversibilmente la pianta. D’altra parte, le alte temperature influenzano anche negativamente la pianta. Temperature superiori a 28 °C possono causare problemi come crescita stentata, foglie bruciate, evaporazione troppo pesante dell’acqua, eccessiva secchezza, ecc.

Umidità

Oltre a mantenere le temperature all’interno di quelle gamme “calde”, prendersi cura dell’umidità relativa nell’ambiente in crescita è fondamentale. L’umidità relativa misura quanta umidità è presente nell’aria espressa in percentuale.
L’umidità deve essere mantenuta idealmente tra il 40 e il 50% in questa fase. Livelli più elevati di umidità possono causare problemi come muffe e funghi.

Nutrienti per piante di cannabis in fase di fioritura

I principali nutrienti che la pianta di cannabis deve sviluppare sono azoto (N), fosforo (P) e potassio (K).

Quando la pianta inizia a fiorire, le concentrazioni di P e K devono essere aumentate progressivamente, mentre le concentrazioni di N vengono abbassate. Ecco perché ci sono fertilizzanti specifici per la crescita vegetativa e la fioritura.

Altri nutrienti secondari saranno necessari per il corretto sviluppo della pianta. Si tratta di magnesio (Mg), calcio (Ca) e zolfo (S). Infine, i micronutrienti sono necessari ma in una concentrazione minima. Si tratta di Zinco (Zn), Manganese (Mn), Ferro, (Fe), Boro (B), Cloro (Cl), Cobalto (Co), Rame (Cu), Molibdeno (Mb) e Silicio (Si).

Quindi qual è il miglior piano di alimentazione o programma di applicazione dei nutrienti per la mia pianta? Questo è fino a ogni coltivatore, ma tieni presente che dovrai aggiungere questi nutrienti, tramite fertilizzanti fogliari, liquidi o solidi. Anche quando si cresce biologico, di solito avere la pianta in terreno pianeggianti non è sufficiente per la pianta per produrre grandi gemme grasse.

Diverse marche di fertilizzanti offrono kit di fertilizzanti appositamente formulati per ogni fase con i nutrienti necessari. Iniziare con la dose indicata dal produttore o anche 1/2 inferiore per evitare la saturazione e aumentare gradualmente le quantità fino a raggiungere i risultati desiderati.

Irrigazione

Innaffia regolarmente la tua pianta con acqua pulita, sicura e. Certamente, l’uso di acqua priva di cloro o filtrata porta a risultati migliori. Evitare sempre l’acqua troppo e guardare per un buon drenaggio. Come sapere quando innaffiare una pianta di cannabis? Un buon test potrebbe essere quello di attaccare un dito giù di qualche cm o un pollice nel terreno e se è asciutto, allora saprai che è tempo di annaffiare.

Ventilazione

La ventilazione e il flusso d’aria sono fondamentali per le piante di cannabis per prosperare e crescere in salute. In questa fase, hanno bisogno di aria non solo per respirare e far crescere i loro corpi, ma anche una buona ventilazione per evitare la formazione di muffe, funghi e marciume. Un buon ventilatore che muove l’aria all’interno del tuo ambiente in crescita aiuta molto, ma fai attenzione a non puntare direttamente alle gemme. Una ventola di scarico è ideale per aumentare la ventilazione e il movimento dell’aria, questo aiuta anche ad abbassare l’umidità. Se la ventola di scarico non è sufficiente, un deumidificatore è sicuramente la soluzione migliore e più semplice per mantenere l’umidità a portata di distanza.

livelli di pH

i livelli di pH devono rimanere tra 6 e 7 durante la crescita nel terreno. La maggior parte dei nutrienti sono disponibili per la pianta nel mezzo di coltivazione solo tra questa gamma di pH. i livelli di pH al di fuori di questo intervallo possono causare alla tua pianta carenze di nutrienti e tossicità perché i nutrienti possono essere nel terreno ma la pianta non può assorbirli.

Dimensioni contenitore

La dimensione del contenitore è sempre correlata alle dimensioni della pianta. Stai crescendo nel tuo terreno da giardino? In vasi con terra? Nei secchi? Idro? Più grande è il contenitore, maggiori sono le possibilità di ottenere una pianta più grande che hai. Ricorda di trapiantare il tuo albero prima che inizi la fase di fioritura per evitare di stressare la pianta o danneggiarla accidentalmente.

Visualizzazione Home dell'app "Grow with Jane"

“Grow with Jane”, l’app per la coltivazione domestica della cannabis.

Tieni traccia delle tue attività e alberi.

Pianifica in anticipo impostando promemoria ripetibili .

Ottenere intuizioni intelligenti personalizzato per il tuo raccolto.

Condividi il tuo lavoro con una comunità di individui affini mentre imparare a crescere meglio.

Ottieni Grow with Jane

Fase di fioritura nelle piante di cannabis settimana per settimana

Fase di iniziazione alla fioritura – settimana 1-3

Dalla settimana 1-3 le piante si allungano e crescono in dimensioni e altezza. Questa fase è anche nota come fase di transizione, poiché le piante sperimentano cambiamenti drastici in questi giorni. Le piante si allungano e possono raddoppiare le loro dimensioni in questa fase. La pianta di cannabis femminile inizia a fiorire producendo pre-fiori, i loro pistilli sembrano “peli bianchi”.

Iniziazione alla fase di fioritura della cannabis
Iniziazione alla fase di fioritura della cannabis – settimana 2 PH: Alicia M
Iniziazione alla fase di fioritura della cannabis - settimana 2
Iniziazione alla fase di fioritura della cannabis – settimana 2 PH: Alicia M

Verso la fine della terza settimana, la pianta inizia a formare i suoi siti di gemme nei nodi della pianta (dove si incontrano il gambo principale e i rami). Cerca grappoli di prefiore femminili.

Tutti quei luoghi in cui i pistilli bianchi sono stati in crescita sono futuri siti di gemme. Se tagli accidentalmente i prefiore insieme alle foglie del ventilatore, c’è la possibilità che quel germoglio smetta di crescere. Puoi defogliare leggermente la tua pianta durante questa fase, ma fai attenzione a non toccare o danneggiare i siti del bocciolo di formatura.

Pianta di cannabis fase iniziale di fioritura
Siti di coltivazione di piante di cannabis – settimana 3 PH: Alicia M
Siti di boccioli di fioritura precoce della cannabis
Siti di coltivazione di piante di cannabis – settimana 3 PH: Alicia M

Guarda il colore delle foglie dei ventilatori e l’aspetto generale di ogni pianta per avere un’idea migliore della loro salute e delle loro esigenze. Le foglie dei ventilatori dovrebbero essere verde vibrante, non troppo chiaro né scuro. Ad esempio, le foglie gialle e scolorita possono indicare una carenza, mentre le foglie scure e artigliate possono indicare ustioni nutritive. Tieni traccia di queste modifiche non appena le noti per avere maggiori possibilità di diagnosticare correttamente le tue piante e in tempo per guarirle!

È anche importante controllare la presenza di parassiti, muffe e funghi prima che le nostre piante inizino a fare le loro gemme. Ancora più importante, eliminarli a questo punto è di solito più facile che farlo più tardi nella fase di fioritura.

Fase di fioritura intermedia – settimana 4-5

Dalla settimana 4-5 le piante smettono di crescere di dimensioni e iniziano a crescere, ingrassando le loro gemme e oscurando i loro pistilli.

  • I livelli di umidità devono essere abbassati al 40-50%
  • È meglio abbassare leggermente le temperature nella fioritura
  • Temperature con luci a 18-26 °C (evitare alte temperature)
Cannabis a metà fioritura - settimana 4
Cannabis a metà fioritura – settimana 4 PH: Alicia M
Cannabis a metà fioritura - settimana 4
Cannabis a metà fioritura – settimana 4 PH: Alicia M
Cannabis a metà fioritura all'aperto
Cannabis a metà fioritura all’aperto PH: Alicia M

In questa fase, dovresti continuare ad addestrare il tuo impianto se hai iniziato alcune settimane prima e dovresti vedere alcuni cambiamenti. Inoltre, se hai bisogno di legare o spostare le tue piante, tieni presente che ora stanno mettendo tutti i loro sforzi in gemme in crescita, quindi qualsiasi stress o danno potrebbe rallentare quel processo.

Ricorda di continuare a spostare la lampada o le piante in modo che mantengano la loro distanza adeguata. Ora le tue piante stanno crescendo a un ritmo veloce e hanno bisogno del loro programma di alimentazione e irrigazione da seguire per risultati ottimali.

È normale in questa fase vedere alcune vecchie foglie ingiallire e infine diventare marroni e cadere. Questo perché alcuni nutrienti sono “mobili”, il che significa che una volta che la pianta li ha assorbiti, possono essere conservati e distribuiti all’interno della pianta in base alle esigenze. Quindi un vecchio congedo può “inviare” nutrienti a quelli più recenti e una volta che la pianta non ne ha più bisogno, lascia che muoia e cada. Se noti molte foglie ingiallite o cambiamenti di colore o consistenza nelle foglie nuove o vecchie, controlla la presenza di carenze nutrizionali o brucia!

Fioritura tardiva / Fase di maturazione – settimana 6 per la raccolta

Nelle ultime settimane, i boccioli guadagnano più peso. Sono appiccicosi al tatto e possono essere molto puzzolenti. Sei molto vicino a raggiungere il tuo obiettivo = raccolta!

  • Ridurre i livelli di umidità: 35-45% se possibile
  • Aumentare la differenza di temperatura (giorno/notte)
  • Temperature con luci accese 18-24 °C
  • Inizia a controllare i tricomi per i segnali o la maturazione per sapere quando raccogliere
  • Ricorda di sciacquare le tue piante 1-2 settimane prima del raccolto

Ancora più importante, le gemme sono ora coperte da tricomi, che sono ricche ghiandole per secernore THC e altri cannabinoidi. Questi sono responsabili della appiccicosità nelle colas. A seconda della varietà e dell’allevamento, questi boccioli possono avere aromi forti, ricordando ad esempio frutta, fiori e spezie.

In questa fase della pianta di cannabis, i pistilli possono mostrare colori bianco, crema e marrone. Iniziano anche a rannicchiarsi verso l’interno e vengono coperti di tricomi. Allo stesso modo, i tricomi cambiano anche i colori e dovresti prestare molta attenzione a questi cambiamenti perché sono uno dei migliori indizi per sapere quando è il momento migliore per la raccolta.

Fioritura tardiva della cannabis - settimana 7
Fioritura tardiva della cannabis – settimana 7 PH: Alicia M
Fioritura tardiva della cannabis - settimana 8
Fioritura tardiva della cannabis – settimana 8 PH: Alicia M

Ricorda che dovrai fare il lavaggio prima della raccolta, quindi calcola i tuoi tempi in anticipo!

Lavaggio delle piante (settimana 8-10)

Il lavaggio di una pianta di cannabis è fondamentalmente quello di far scorrere molta acqua attraverso il suo mezzo di coltivazione (terreno, ad esempio) per sbarazzarsi dell’eccesso di sale e sostanze nutritive minerali. Questa azione costringe la tua pianta a utilizzare qualsiasi quantità di nutrienti precedentemente assorbiti. Il risultato saranno gemme dal sapore e dall’aroma migliori. L’eccesso di fertilizzante nella tua pianta di cannabis può causare gemme dure alla gola quando fumato e

Il lavaggio con acqua pulita e a temperatura ambiente aiuterà a sbarazzarsi dell’eccesso di fertilizzante nel terreno.

Due settimane prima della raccolta è di solito un buon momento per iniziare a sciacquare le piante e annaffiare solo con acqua e senza fertilizzanti fino al momento della raccolta.

Per quanto riguarda la quantità di acqua necessaria, una buona regola è calcolare 3 volte il volume della pentola. Ad esempio, se la tua pentola è di 5 litri, puoi sciacquare con 15 litri di acqua per pentola. Un modo semplice per farlo è mettere con cura ogni pianta in un grande secchio, botte, doccia o vasca da bagno e aggiungere gradualmente l’acqua al terreno, senza annegare la pianta. L’acqua in eccesso si scaricherà lentamente dal fondo della pentola.

Un buon segno visivo è che, all’inizio, l’acqua proveniente dal fondo della pentola sarà scura e gradualmente si trasformerà in un colore più chiaro. Se non hai una vasca da bagno, puoi farlo all’interno della tenda. Posizionare un contenitore (secchio o simile) sotto la pentola per raccogliere l’acqua in eccesso, fare attenzione o questo può causare un po ‘di confusione. Eseguendo questo processo una volta in ogni pianta, la maggior parte dell’accumulo di sale dovrebbe sciacquarsi dal substrato.

Guida alla raccolta

Leggi il seguente articolo per imparare esattamente quando raccogliere le tue piante da fiore, come dire se sono pronte guardando tricomi e pistilli, come asciugare e curare le tue gemme e altro ancora! Il tutto spiegato in modo semplice, con foto e una guida alla raccolta passo dopo passo.

Visualizzazione Home dell'app "Grow with Jane"

“Grow with Jane”, l’app per la coltivazione domestica della cannabis.

Tieni traccia delle tue attività e alberi.

Pianifica in anticipo impostando promemoria ripetibili .

Ottenere intuizioni intelligenti personalizzato per il tuo raccolto.

Condividi il tuo lavoro con una comunità di individui affini mentre imparare a crescere meglio.

Ottieni Grow with Jane